Archive for October 2012

Un Monday Night incredibile, impossibile da dimenticare che passerà alla storia.

Ricordate il Tebow Time e le sue rimonte? Lunedi si è visto qualcosa di simile, ma ancora migliore per emozioni. Più classe e più talento, la stessa dose si “buona sorte” e una difesa che riesce finalmente a mettere a segno dei turnover decisivi, cosa che non si era vista per tutta la stagione. Risultato ribaltato e da 0-24 (all’intervallo) si passa a un sontuoso 35-24 con un secondo tempo da record.

Non mi soffermo molto sulla cronaca spicciola perchè son già passati dei giorni e avete già potuto vedere highlights ovunque, ma serve analizzare, anche in vista del bye week, che cosa è successo lunedi a questi Broncos.

Si è visto di tutto, nel bene e nel male. Il trend di questa stagione è quello di fare regali su regali e trovarsi praticamente spacciati quando ci sarebbe ancora tanto football da giocare. E’ successo nelle tre sconfitte subite ed è successo anche nel monday night in quel di San Diego. Read on »

Share

Peyton Manning contro Tom Brady. Si sfidano i due i migliori quarterback della storia NFL recente e tra i migliori in assoluto. Lo spettacolo non può mancare.

I Denver Broncos arrivano dalla netta affermazione contro i Raiders e cercano conferme mentre i New England Patriots hanno asfaltato Buffalo nell’ultima giornata. Per entrambe il record è di 2-2 anche se a tratti i Patriots hanno fatto vedere il miglior football offensivo di quest’anno, salvo perdere un paio di partite di pochissimo (1 e 2 punti). Si gioca al Foxboro Stadium.

Denver cerca conferme, in stagione ha combattuto ma perso due sfide contro due avversarie forti come Atlanta e Houston, dimostrando che con le dovute attenzioni però può giocarsela con tutti. Read on »

Share

Una vittoria netta, completa, senza incertezze, una vittoria totale. Di quelle che da troppo tempo mancavano ai Broncos.

Partire favoriti in un match casalingo e confermare il pronostico senza affanno, dominando come si deve contro una squadra sulla carta più debole. E’ quello che si aspetta dalle grandi squadre. E questa domenica i Broncos hanno fatto esattamente questo. Vincere dominando portando a casa una vittoria importante per dare sicurezza e morale, ancora più che classifica.

I Broncos sono senza il MLB Joe Mays che deve scontare un turno di squalifica per il colpo inflitto a Matt Schaub domenica scorsa. Lo sostituisce nella starting lineup il veterano Keith Brooking, e c’è da dire che non fa rimpiangere l’assenza. In difesa riprende il suo posto da titolare anche Tracy Porter, dopo l’esclusione nel secondo tempo domenica scorsa (forse per infortunio, forse per gli errori commessi, forse per entrambi). In attacco tutti confermati con la G Manny Ramirez che sostituisce ancora l’infortunato Chris Kuper, che però ha ripreso ad allenarsi e tornerà presto. Read on »

Share