Posts Tagged ‘Jeremiah Johnson’

Grandi Broncos, grande Demaryius Thomas, grande Tim Tebow. Grandi tutti.

Davvero uno prova maiuscola per una squadra che non è ancora “compiuta” ma che è sulla buona, anzi ottima, strada per lasciare il segno negli anni a venire.

Siamo arrivati ai playoff e già questo bastava per rendere di successo una stagione inziata con pochissime aspettative, se non quelle di avere davanti anni di ricostruzione.

E ai playoff abbiamo stupito tutti, lasciando a bocca aperta il mondo NFL e a bocca asciutta tutti i critici di Tim Tebow in primis e dei Broncos in generale.

Una domenica da ricordare, come tante ce ne sono state quest’anno, ma questa ha un sapore speciale, arrivava sul palco scenico più importante, quello dei playoff, da troppo tempo lontani da Denver. Contro una squadra forte, fortissima, seppur rimaneggiata (è corretto ricordare tutti gli infortuni che hanno colpito gli Steelers prima e anche durante il match), esperta e di casa nei playoff, con tre appariazioni al Super Bowl e due vittorie negli ultimi anni. Read on »

Share

Ci sono squadre che sono ancora fuori dalla portata di questi Broncos.

I New England Patriots di Tom Brady sono una di queste. Troppo forti i Patriots e troppo forte Tom Brady, che ha la meglio di una difesa con le secondarie rimaneggiate (fuori Dawkins, con Goodman non in ottima condizione) e che in tutto il primo tempo fatica a mettergli pressione, agevolandogli il compito.

Ma la sconfitta, seppure pesante nel punteggio, ha lasciato anche ottime indicazioni su questi Broncos, che confermano il buon periodo di forma e i miglioramenti costanti di Tim Tebow sui giochi di passaggi, lasciando comunque un discreto ottimismo sulle possibilità di arrivare ai playoff, quando mancano due partite alla fine della regular season. E già parlare di playoff e di possibile vittoria della AFC West sembra incredibile vista la stagione passata.

La partita inizia in controtendenza rispetto alle ultime dei Broncos, con l’attacco che parte a razzo e macina yard sia su corsa che su passaggio, segnando nel drive di apertura con una corsa di Tim Tebow da 9 yards, a chiudere un bellissimo drive fatto di 9 giochi per 80 yards. Punteggio 6-0 perchè viene fallito l’extra point, a causa di un brutto snap di Lonnie Paxton.

New England risponde bene e riesce a pareggiare il conto con il touchdown di Chad Ochocinco su un passaggio da 33 yards di Tom Brady, che coglie il ricevitore completamente solo vicino all’endzone. Sbagliata l’intesa tra safety e cornerback e il ricevitore ne approfitta andando a realizzare la sua prima meta di una stagione sicuramente deludente per lui, fino a oggi almeno. L’extra point porta i Patriots sul 7-6. Read on »

Share

Incredibile. O forse dobbiamo cominciare a crederci davvero?

Sesta vittoria di fila, record ora di 8-5, primo posto nella division in solitaria, complice la disfatta dei Raiders (prevedibile) contro i campioni dei Green Bay Packers.

Certo, alla vigilia non era così impensabile credere in una vittoria dei Broncos, reduci da un’ottima striscia positiva e con Chicago incerottata (fuori Cutler e Forte) le speranze c’erano. A fare paura era la forte difesa dei Bears, più che l’attacco.

E proprio la difesa dei Bears è quella che ha dato problemi ai Broncos. In grado di fermare bene le corse, anche grazie alla non buona condizione fisica di Willis McGahee, hanno costretto l’attacco in divisa blu a un punt dietro l’altro. Come ormai sempre accade l’attacco ci mette molto a carburare. I giochi chiamati sono sempre prevedibili, corse sui primi due down e passaggio al terzo, con le difese avversarie che ormai hanno capito la mossa non faticano a contenere.

Se poi ci si mettono anche i ricevitori, ieri almeno 5 drop clamorosi tra Decker e Thomas, a rovinare i tutto sommato buoni passaggi di Tim Tebow, è chiaro che l’attacco non ha possibilità di fare nulla contro difese forti come quella di Chicago.

La nota positiva è che anche la difesa dei Broncos è in ottima condizione, non fatica a limitare un attacco, quello dei Bears, che oltre al running back Marion Barber ha poco da offrire. Il qb Caleb Hanie che sostituisce l’infortunato Cutler fatica a orchestrare drive interessanti e si assiste alla fiera dei punt per tutto il primo tempo (cinque per Chicago e tre i Broncos). Il risultato è un deprimente 0-0 calcistico a metà partita. Read on »

Share

I Denver Broncos firmano il TE Dante Rosario, che ha già fatto tutto il training camp con la franchigia ma che era stato tagliato a inizio stagione. Dovrà sostituire per almeno un paio di settimane l’infortunato Julius Thomas.

Per fare posto a Rosario, viene tagliato il linebacker rookie Mike Mohamed, scelto al sesto giro nello scorso draft.

Inoltre viene rifirmato nella practice squad il running back Jeremiah Johnson, al posto del wr DeAndre Goodwin.

Share

I Denver Broncos hanno firmato il ricevitore Quan Cosby. Vista la mole di infortuni nel reparto, era attesa una mossa di questo tipo per dare un po’ di profondità. Cosby è alla sua terza stagione dopo due anni ai Bengals. Potrebbe essere usato anche come ritornatore sui punt, in modo da non rischiare Eric Decker.

Per fargli posto nel roster è stato tagliato il running back Jeremiah Johnson, che era stato appena promosso dalla practice squad.

Inoltre il tight end John Nalbone è stato aggiunto alla practice squad.

Share

Finito il training camp e dopo l’ultima gara di preseason, valida solo per vedere all’opera le riserve, è stato definito il roster per la prima giornata di regular season. Questi i tagli effettuati per ridurre il roster ai 53 giocatori:

  • WR David Anderson released
  • DE Jeremy Beal waived
  • CB Brandon Bing waived
  • LB Alvin Bowen waived
  • DT Ronnell Brown waived
  • G Jeff Byers waived
  • CB Perrish Cox waived
  • G Stanley Daniels waived
  • WR Britt Davis waived
  • WR D’Andre Goodwin waived
  • T Adam Grant waived
  • TE Dan Gronkowski waived
  • K Steven Hauschka waived
  • DT Jeremy Jarmon waived
  • RB Jeremiah Johnson waived
  • S Kyle McCarthy waived
  • G Eric Olsen waived
  • WR Greg Orton waived
  • DT DeMario Pressley waived
  • WR Eron Riley waived
  • LB Lee Robinson waived
  • TE Dante Rosario released
  • RB Austin Sylvester waived
  • QB Adam Weber waived

Sono stati inoltre messi nella Injury List il  WR Jamel Hamler, il RB Brandon Minor il CB Syd’Quan Thompson.

Poco dopo è stato tagliato anche Darcel McBath, safety scelta al secondo turno del draft reduce da una stagione promettente, ma troppo fragile e spesso infortunato. Inoltre prevedibile il taglio anche di Perrish Cox

Al suo posto è stato firmato il CB Jonathan Wilhite, proveniente dai New England Patriots

 

Share